Amianto: rimossi 58mila metri quadrati

I risultati ottenuti a San Lazzaro a sette anni dal primo censimento sul territorio

Continua l’impegno del Comune di San Lazzaro per liberare dall’amianto gli edifici pubblici e privati della città. Dal 2010, anno in cui è stato fatto il primo censimento degli edifici e delle aree contaminate, sono stati ottenuti molti risultati positivi. Tutti gli edifici pubblici, infatti, sono stati bonificati, mentre del 107mila metri quadrati di amianto censiti sul territorio, 58.280 sono già stati rimossi e molti altri incapsulati e resi innocui. Tra gli ultimi risultati ottenuti, la bonifica completa del Centro Europa 1, ultimata proprio in questi mesi.

Circa 98 delle 123 pratiche aperte nel 2010 sono state sanate, così come sono state regolarizzate 59 delle 83 ordinanze emesse negli anni successivi. Procede nei tempi stabiliti anche la bonifica dell’ex cava Valfiore, che sarà liberata del tutto dalle strutture in eternit entro la metà del prossimo anno. Per quanto riguarda lo stato della rete idrica, nel nostro comune è presente un punto fisso di campionamento (in via Jussi 90) che ha sempre confermato l’assenza di fibre di amianto. Il gestore assicura, come da specifiche direttive ministeriali, la costante sostituzione dei rami obsoleti.

L’impegno del Comune sul tema amianto è dunque continuo e costante, attraverso verifiche e interventi mirati sul territorio.

archiviato sotto: ,
Valuta questo sito