Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Aree tematiche / Il Comune / Comunicazione / Notizie / Avviso per l'individuazione di soggetti (fattorie didattiche e altre realtà assimilabili di San Lazzaro di Savena) per realizzare una co-progettazione finalizzata alla qualificazione dei servizi estivi comunali 3-5 anni

Avviso per l'individuazione di soggetti (fattorie didattiche e altre realtà assimilabili di San Lazzaro di Savena) per realizzare una co-progettazione finalizzata alla qualificazione dei servizi estivi comunali 3-5 anni

L'incontro di co-progettazione si terrà giovedì 20 aprile alle 14.00 presso la Sala di Consiglio della sede comunale
Avviso per l'individuazione di soggetti (fattorie didattiche e altre realtà assimilabili di San Lazzaro di Savena) per realizzare una co-progettazione finalizzata alla qualificazione dei servizi estivi comunali 3-5 anni

Fattoria didattica

L’Amministrazione comunale sta valutando l'ipotesi di attivare forme di collaborazione con le fattorie didattiche e altre analoghe strutture di San Lazzaro di Savena, per valorizzare le risorse del territorio e qualificare l'offerta dei servizi estivi rivolti ai bambini di scuola dell'infanzia (3-5 anni) che si terranno dal 3 al 28 luglio e dal 28 agosto al 8 settembre p.v.

In particolare si intende effettuare una programmazione educativa del centro estivo legata ai temi della natura e della cura di un orto, sulla scorta della positiva esperienza dei passati anni scolastici, organizzare delle uscite giornaliere che siano l'occasione per i bambini di immergersi nella natura per viverla in prima persona, anche grazie all'attivazione di laboratori mirati e concordati, in linea con le attività proposte al centro estivo. Si prevede cioè di realizzare delle giornate verdi che rendano i bambini protagonisti nel contatto diretto con gli animali e con i prodotti della terra del nostro territorio.

A tal fine si ipotizza di creare una rete tra le fattorie didattiche e le altre realtà assimilabili del territorio che, collaborando con la cooperativa che gestisce il centro estivo, metta in campo le proprie risorse peculiari per creare una proposta ricca per l’utenza dei servizi estivi e, nel contempo, per valorizzare le singole realtà che prenderanno parte al progetto.

L’articolazione del progetto è la seguente:

  • le settimane di servizio estivo verranno suddivise tra i vari soggetti aderenti al progetto, secondo quanto concordato con i soggetti stessi;
  • in ogni settimana, a seconda del numero dei bambini e delle risorse disponibili, potranno usufruire di questa esperienza 5/4/3 gruppi di bambini in altrettante giornate e ogni giorno di tale settimana dovrà essere replicata la medesima attività/laboratorio, cosicché tutti i bambini possano vivere un'esperienza analoga ai propri compagni;
  • in tali giornate dovrà essere garantito che l’eventuale presenza di altri gruppi non ostacoli la realizzazione delle attività previste e che i diversi gruppi non utilizzino contemporaneamente i medesimi spazi, che dovranno naturalmente essere adeguati all’utilizzo convenuto sotto il profilo della sicurezza, dell'igienicità e dell'agibilità.


L’ipotesi di giornata tipo è la seguente:

  • ore 9.30 arrivo alle strutture ospitanti, con lo scuolabus comunale, dei bambini di una sezione accompagnati dall'insegnante/educatrice di riferimento che collaborerà con gli operatori della struttura nello svolgimento delle attività in programma;
  • ore 9.45 inizio attività: somministrazione ai bambini della colazione fornita dalla struttura ospitante in accordo con il Centro di Cottura, nel rispetto delle linee guida sulla ristorazione scolastica e delle disposizioni in ambito igienico sanitarie, e successivamente svolgimento delle attività guidate e/o dei laboratori didattici in programma da parte degli operatori della struttura;
  • ore 12.00/12.30 assistenza dei bambini al momento del pranzo, fornito dall’Amministrazione comunale e consegnato direttamente c/o la struttura ospitante;
  • ore 13.15 congedo del gruppo di bambini che tornerà c/o la sede dell’attività estiva frequentata, utilizzando lo scuolabus comunale, così da poter consentire, ai bambini che ne abbiano necessità, di poter andare a riposare.

La definizione del numero effettivo delle giornate verrà effettuata nel mese di giugno, una volta che saranno accolte le iscrizioni e saranno note le risorse disponibili.

Il giorno 20 aprile alle ore 14.00 c/o la Sala di Consiglio della sede comunale, è previsto un incontro di co-progettazione  per condividere l’ipotesi progettuale sopra succintamente descritta e confrontarsi nel merito tra i soggetti interessati, per elaborare una linea di attività comune.

Modalità di adesione al progetto

Entro il 5 maggio 2017 sarà necessario presentare formalmente, in forma congiunta tra tutti gli  attori interessati, una proposta progettuale che aderisca alle linee generali condivise in fase di co-progettazione, unitamente alla quantificazione del corrispettivo richiesto per ogni giornata di attività.