Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Aree tematiche / Il Comune / Comunicazione / Notizie / Festival dei sensi

Festival dei sensi

Tre giorni di mostre, laboratori, conferenze ed eventi speciali dove tutti potranno ascoltare, capire e confrontarsi senza confini
Festival dei sensi

Festival dei sensi

Il Festival dei Sensi, manifestazione che da sempre si distingue per le tematiche e i contenuti offerti, promette anche quest’anno di incuriosire, incantare ed emozionare i suoi visitatori, accompagnandoli alla scoperta di proposte culturali d’eccezione, presentate nella cornice di architetture, paesaggi e angoli di territorio altrimenti inaccessibili e spesso sconosciuti anche a chi li abita.

Giunto all’ottavo anno, il Festival - che vanta una storia ormai consolidata nello splendido scenario della Valle d’Itria, in Puglia - per l’edizione 2017 raddoppia e si arricchisce di una nuova tappa primaverile proposta nel palcoscenico naturale dello splendido Parco dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell'Abbadessa.

Dal 26 al 28 maggio, incontri, dibattiti, proiezioni, laboratori e mostre fotografiche daranno vita a un programma ricco e articolato che si propone, attraverso gli interventi di scienziati, umanisti e artisti di statura internazionale, di raccontare in modo raffinato e trasversale il ruolo del “corpo” in molte e curiose accezioni, offrendone letture nuove e inaspettate.

Il tema “corpo” sarà il filo conduttore di quest’anno: scelta che nasce dal desiderio di uno sguardo nuovo e intrigante che permetta di far incontrare in uno stesso percorso esperti di chiara fama e un pubblico di cultori e semplici curiosi.

Oltre a seguire conferenze e lezioni, il programma prevede una mostra di inedite immagini d’archivio intitolata Non tutti in posa e a una mostra di fotografia di Stefano Graziani; chi vorrà sperimentare in prima persona potrà partecipare al laboratorio che metterà in campo la rivoluzionaria tecnologia delle stampanti 3D per realizzare - con la collaborazione tra esperti e visitatori – un prototipo di microarchitettura, utilizzando materiale organico “a km 0”; oppure prendere parte a una delle sessioni di ginnastica che si terranno nei prati e nelle radure del parco; o, ancora, aver parte al workshop di ricerca, progettazione e produzione condotto dall’UNIRSM DESIGN su forme, materiali e tecnologie di fabbricazione digitale per la creazione di “potenziatori” analogici e protesi funzionali indossabili.

Programma completo