Strumenti personali

Sezioni

Mobilità, dal 28 ottobre lavori di scavo in via Martiri delle Foibe

Cantieri aperti fino al 30 novembre. Previste modifiche alla viabilità
Mobilità, dal 28 ottobre lavori di scavo in via Martiri delle Foibe

Cantiere

Da sabato 28 ottobre partono i lavori di scavo e posa di una condotta fognaria in via Martiri delle Foibe. I cantieri saranno aperti fino al 30 novembre la viabilità subirà alcune modifiche:

  • Fase 1 (lavori di scavo per l'attraversamento della carreggiata di via Martiri delle Foibe):
    - istituzione del senso unico alternato, regolato mediante movieri, circa all’altezza del civico n.59;
    - limite massimo di velocità di 30 km/h in entrambi i sensi di marcia, nel tratto di strada oggetto dei lavori, ed in prossimità dello stesso.
  • Fase 2 (lavori sul lato est di via Martiri delle Foibe circa nel tratto di strada compreso tra l'intersezione con via Salvo D'Acquisto e il ramo laterale della medesima via di accesso al parcheggio adiacente al centro commerciale):
    - limite massimo di velocità di 30 km/h in entrambi i sensi di marcia, nel tratto di strada oggetto dei lavori, ed in prossimità dello stesso;
    - divieto di sosta e fermata su entrambi i lati del tratto di strada sopraccitato.
  • Fase 3 (lavori in corrispondenza dell'intersezione tra via Martiri delle Foibe e il ramo laterale della medesima via che conduce al parcheggio adiacente al centro commerciale): 
    - chiusura al transito del ramo laterale di via Martiri delle Foibe sopraccitato in corrispondenza dell'intersezione con la carreggiata principale della medesima via;
    - limite massimo di velocità di 30 km/h in entrambi i sensi di marcia, nel tratto di strada oggetto dei lavori, ed in prossimità dello stesso;
    - divieto di sosta e fermata su entrambi i lati del tratto di strada sopraccitato;
    - direzione obbligatoria diritto, per i conducenti dei veicoli che percorrono via Martiri delle Foibe in entrambi i sensi di marcia, in corrispondenza dell'intersezione con il ramo laterale sopraccitato.

 

Per maggiori informazioni consulta l'ordinanza 415/2017

Valuta questo sito