Strumenti personali

Sezioni

Assegnazione di incentivi per la redazione di diagnosi energetiche su immobili situati nel territorio comunale

ultima modifica 12/09/2016 09:55

Descrizione del servizio

 Il Comune di San Lazzaro di Savena ha approvato  il bando per l'assegnazione di incentivi per la redazione di diagnosi energetiche su immobili situati nel territorio comunale.

Finalità dell'iniziativa è promuovere la diagnosi energetica di qualità quale strumento per lo sviluppo della consapevolezza dei proprietari e conduttori degli immobili circa l'incidenza dei consumi energetici e per la scelta degli investimenti più efficienti ed efficaci ai fini della riduzione degli stessi.

vai ad inizio pagina ↑

Presentazione della Domanda

Chi può presentarla

Possono presentare domanda di contributo:

  •  le persone fisiche residenti nel Comune di San Lazzaro di Savena, in qualità di proprietari o conduttori di immobili o unità immobiliari ad uso residenziale, solo per la redazione di diagnosi relative all'abitazione principale
  • i condomìni i cui immobili siano ricadenti nel territorio del Comune di San Lazzaro di Savena
  • i liberi professionisti proprietari o conduttori di immobili o unità immobiliari ad uso ufficio strettamente connessi allo svolgimento dell'attività professionale, siti nel territorio del Comune di San Lazzaro di Savena
  • le PMI che non ricadono negli obblighi di cui all'articolo 8, comma 3 del Dlgs 102/2014, solo per la redazione di diagnosi relative ad immobili funzionali all'attività produttiva siti nel territorio del Comune di San Lazzaro di Savena.

Sono ammesse al contributo solo le diagnosi realizzate dopo il 12 settembre 2016.

Documenti da presentare

Per la domanda di contributo è necessario allegare al modulo di domanda:

  • copia delle fatture /ricevute fiscali relative alle prestazioni professionali per la redazione della diagnosi energetica

    Le fatture/ricevute dovranno contenere:
  1.   nominativo e codice fiscale del richiedente
  2. indirizzo e dati catastali dell'immobile oggetto di diagnosi
  3.  riferimento esplicito allo svolgimento della prestazione di diagnosi energetica
  4.  nominativo/ragione sociale e codice fiscale del soggetto incaricato della diagnosi

    • Copia della ricevuta di bonifico di pagamento eventualmente sostituita da ricevuta di pagamento elettronico; non sono ammesse attestazioni di altre forme di pagamento, quali versamenti in contanti
    • Copia del rapporto completo di diagnosi energetica timbrata e firmata dal professionista responsabile della diagnosi energetica; la diagnosi dovrà essere redatta secondo le indicazioni di cui all'art. 6 del bando
    • Autocertificazione ai sensi del DPR 445/2000 circa l'assenza di condanne, anche solo in primo grado, per i reati di cui al capo I Titolo II c.p. (reati contro la P.A.), e dichiarazione di eventuali procedimenti penali in corso per questi reati.
    • Fotocopia di documento di identità o riconoscimento in corso di validità del richiedente il contributo stesso (se la domanda viene consegnata tramite PEC, raccomandata o da persona diversa dal richiedente il contributo)

Modalità di presentazione e di consegna

Gli interessati possono fare richiesta utilizzando i moduli allegato alla presente scheda.

I moduli per la richiesta sono disponibili anche presso:

 L'interessato può presentare la domanda in uno dei seguenti modi:

In caso di invio per posta o tramite altra persona è necessario allegare la fotocopia del documento di identità del sottoscrittore.

Se la domanda viene consegnata direttamente allo sportello, si consiglia di presentarla già firmata con allegata copia del documento di identità, per ridurre l'attesa presso lo sportello.

In alternativa la domanda va firmata dal dichiarante al momento della presentazione

Costi a carico del cittadino e modalità di pagamento

  • marca da bollo da € 16,00 sulla domanda
vai ad inizio pagina ↑

Risposta

Tempi

Ai richiedenti verrà data comunicazione dell'accoglimento o del respingimento delle domande, possibilmente entro 30 gg dalla data di protocollo della domanda. Nel caso di documentazione incompleta o non conforme ai requisiti di cui al bando potrà essere richiesto di presentare le necessarie integrazioni, entro un termine massimo di 30 giorni, decorsi inutilmente i quali la domanda sarà respinta.

 L'erogazione del contributo verrà comunicata tramite posta elettronica o lettera.

Modalità

L'agevolazione è concessa sotto forma di contributo per un importo pari a:

  •  70% dell'importo comprensivo di IVA per le abitazioni principali
  • 50% dell'importo comprensivo di IVA per i condomini
  • 50% dell'importo al netto di IVA per gli immobili connessi ad attività di libero professionista
  • 50% dell'importo al netto di IVA per gli immobili funzionali all’attività delle PMI.


È comunque previsto un costo massimo ammissibile indicato all’art.4 del bando.

Le modalità  scelte per la liquidazione dovranno essere indicate compilando il modulo allegato.

vai ad inizio pagina ↑
archiviato sotto:

Dove rivolgersi

Settore Ambiente

Municipio - piazza Bracci 1 Vedi info e orari
Telefono051 622 8266 Responsabile del Settore - 8158 inquinamenti, fognature, cave, amianto - 8157 rifiuti - 8163 verde privato, aut. scarichi - 8011 sportello energia, promozione della sostenibilità, animali - 8032 orti urbani, incentivi veicoli ecologici Email@ Settore Ambiente Fax051 622 8283

Riferimenti

Responsabile del procedimento

Elisabetta Ferri

Funzionario sostituto
ai sensi della L. 241/'90

Anna Maria Tudisco
Valuta questo sito