Salta al contenuto

Avviso pubblico per l'individuazione dei soggetti gestori di centri estivi che intendono aderire al "Progetto conciliazione vita-lavoro" 2019

Aggiornamento del 16 aprile: pubblicato l'elenco dei gestori di centri estivi che hanno aderito al progetto Conciliazione Vita-Lavoro 2019

Bando Scaduto

Descrizione

Descrizione della gara

I soggetti privati, gestori di Centri Estivi con sede nel territorio comunale, che intendono aderire al "Progetto conciliazione-vita lavoro", devono:

  • avere attivato (ovvero impegnarsi ad attivare) la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) attestante il possesso dei requisiti previsti dalla vigente “Direttiva per organizzazione e svolgimento dei soggiorni di vacanza socio-educativi in struttura e dei centri estivi, ai sensi della L.R. 14/08, art. 14 e ss.mm.” di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 247 del 26/2/2018;
  • garantire, oltre ai criteri minimi previsti dalla sopra citata direttiva, i seguenti requisiti minimi aggiuntivi:
  • accoglienza di tutti i bambini richiedenti, fino ad esaurimento dei post disponibili, senza discriminazioni di accesso se non esclusivamente determinate dalla necessità di garantire la continuità didattica
  • accoglienza dei bambini disabili certificati ai sensi della Legge 104/1992 e ss.mm. in accordo con il Comune di residenza per garantire le appropriate le modalità di intervento e di sostegno;
  • garantire le seguenti specifiche in termini di apertura del servizio almeno:
  • 2 settimane continuative;
  • 5 giorni a settimana;
  • 4 ore giornaliere;
  •  garantire l’accoglienza di almeno 20 bambini;
  • disporre e rendere pubblico e accessibile alle famiglie un progetto, educativo e di organizzazione del servizio che contenga le finalità, le attività, l’organizzazione degli spazi, l’articolazione della giornata, il personale utilizzato (orari e turnazione);
  • garantire l’erogazione di diete speciali per le esigenze dei bambini accolti nei casi sia erogato il pasto;
  • attestare e documentare un'esperienza pregressa nella gestione di centri estivi di almeno una annualità.


I soggetti gestori si impegnano ad applicare le riduzioni previste alle famiglie assegnatarie del contributo regionale e inserite nella graduatoria distrettuale dei beneficiari. Tale contributo verrà liquidato al gestore dall’ente capofila tramite mandato di pagamento al termine del periodo estivo e dietro presentazione della documentazione attestante il pagamento e la frequenza.
In caso di iscrizione e mancata frequenza sull’intera settimana, non sarà riconosciuto il contributo. Sarà viceversa riconosciuto a fronte della frequenza di almeno un giorno sulla settimana di riferimento.

I soggetti gestori di Centri estivi comunali / privati convenzionati / del Terzo settore già individuati dal Comune con precedente bando di affidamento del servizio o di Accreditamento, validi per l’estate 2019, con criteri uguali o superiori a quelli previsti dal presente avviso, verranno inseriti nell’elenco dei soggetti gestori, previa loro comunicazione di adesione al progetto.

Documenti da presentare

L’istanza, redatta in lingua italiana conformemente al modello facsimile allegato A, dovrà essere corredata da un documento di identità in corso di validità.

Scadenza per la presentazione

La scadenza è fissata per mercoledì 10 aprile

Tipologia del bando
Altro
Ente erogatore
Comune San Lazzaro di Savena

Tempi e scadenze

11
mar/19
Data di pubblicazione
10
apr/19
18:00 - Scadenza dei termini per partecipare al bando
10
set/19
Chiusura del procedimento

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

19-11-2021 09:11

Questa pagina ti è stata utile?