Strumenti personali

Sezioni

Avviso di manifestazione d'interesse per l'espletamento di procedura negoziata riservata a cooperative sociali di tibo B volta all'affidamento del "Servizio di coltivazione ordinaria verde pubblico zona est"

ultima modifica 13/03/2019 12:23
La scadenza per la presentazione delle domande è mercoledì 27 marzo 2019

Descrizione della gara

Manifestazione di interesse riservata alle cooperative sociali di tipo B e/o loro consorzi  costituiti ai sensi dell’art. 8 della Legge 381/1991, iscritti negli albi regionali, al fine di individuare gli operatori da invitare alla procedura negoziata, ai sensi dell’art. 164 c. 2 e dell’art. 36, c. 2 lett. b), del D.lgs. 50/2016, finalizzata al convenzionamento per l'affidamento del servizio indicato.

L'obiettivo è quello di garantire regolarità, continuità e completezza del servizio di manutenzione del verde per la zona est del territorio comunale e al contempo la realizzazione di interazioni con cooperative sociali di tipo B, tese al recupero e all'inserimento in maniera attiva e consapevole nella comunità di persone svantaggiate.
Al fine di promuovere la stabilità occupazionale del personale impiegato dall’appaltatore uscente, verrà prevista la clausola sociale del riassorbimento della manodopere, ai sensi dell’art. 213, c. 2 del D.Lgs. 50/2016.

L'appalto si configura come appalto di servizi, ai sensi dell'art. 3 c.1 lettera ss) del D.lgs 50/2016. Il presente avviso è diretto a promuovere le manifestazioni di interesse degli operatori che, essendo in possesso dei requisiti di seguito prescritti, sono interessati a essere invitati a detta procedura negoziata.

La manifestazione di interesse ha l'unico scopo di comunicare all'Ente la disponibilità a essere invitati a presentare offerta. Con il presente avviso non è pertanto indetta alcuna procedura di gara. A sua insindacabile discrezione l'Ente potrà dar corso o meno alle successive fasi di gara, o adottare, nel merito, altre determinazioni.

Il timing della procedura a ora stabilito prevede che la successiva procedura di gara sarà espletata entro il 30.04.2019 e che il nuovo affidamento decorra dal giorno 01.05.2019.

vai ad inizio pagina ↑

Presentazione della Domanda

Chi può presentarla

Possono partecipare alla manifestazione di interesse, in forza di tutta la normativa, anche regionale, ad ora vigente, nel rispetto del più ampio favore verso la massima  partecipazione degli operatori e della nozione di “prestatore di servizi” così come elaborata dalla giurisprudenza comunitaria in materia:

  • Cooperative sociali di tipo B, anche temporaneamente associate e loro consorzi costituiti ai sensi dell’art. 8 della Legge 381/1991, che alla data di scadenza del presente avviso posseggono i requisiti più appresso indicati.


I requisti di cui sopra dovranno essere attestati per mezzo di dichiarazioni sostitutive di certificazioni o di atto di notorietà rese ai sensi del D.P.R. 445/2000 (si veda Modulo A allegato).

E' fatto divieto, a pena di esclusione, agli operatori economici di presentare manifestazione di interesse in più di una associazione temporanea o consorzio ed in forma individuale qualora partecipino ad una associazione temporanea di imprese o consorzio che presenta istanza. 

Requisiti del richiedente

I soggetti che intendono partecipare alla gara sono tenuti a provare: 

Requisiti di ordine generale

  • non trovarsi in alcuna delle cause di esclusione di cui all’art. 80 del d.lgs. n. 50/2016 e in ogni altra situazione soggettiva che possa determinare l’esclusione dalla procedura e/o l’incapacità a contrattare con la pubblica amministrazione;
  • insussistenza delle condizioni di cui all’art. 1-bis, comma 14 legge n. 383/2001 (ossia di non essersi avvalso dei piani individuali di emersione ovvero di essersi avvalso dei piani individuali di emersione di cui alla legge n. 383/2001, ma che il periodo di emersione si è concluso);
  • di non essere stato dichiarato colpevole con sentenza passata in giudicato per un reato di cui all'art. 32 quater del Codice Penale;
  • di non aver subito un provvedimento interdittivo da parte dell’Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici, ora ANAC;
  •  di non avere subito condanne nemmeno in primo grado per i reati contro la PA (titolo II capo I del codice penale) e di non avere procedimenti penali in corso per detti reati;
  • di attestare l'assenza di interdittiva antimafia o comunicazioni antimafia da parte della Prefettura competente ai sensi del D.Lgs 158/2011 (codice antimafia).

Requisiti di idoneità professionale

  • di essere iscritti alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura della Provincia in cui il soggetto ha sede per un oggetto sociale coerente con l’oggetto del presente affidamento;
  • possesso del requisito di cui all'art. 4, della Legge 381/1991 e della Delibera Anac 20 gennaio 2016 n. 32, consistente nella presenza di almeno il 30% di persone svantaggiate fra i lavoratori della cooperativa e, compatibilmente con il loro stato soggettivo, socie della cooperativa stessa;
  • iscrizione nell’apposita sezione “B” o “C” dell’Albo regionale delle Cooperative Sociali di cui all’art. 9 della Legge 381/1991 quale cooperativa sociale di tipo “B” o loro Consorzio, da cui risulti specificatamente l’esercizio dell’attività oggetto dell’appalto; I Consorzi di Cooperative devono essere costituiti almeno al 70% da cooperative sociali a condizione che le attività oggetto del presente appalto siano svolte esclusivamente da cooperave sociali di tipo B. Si richiama, per quanto applicabile, la disciplina stabilita dall’art. 45 D. lgs. 50/2016;
  • regolarità con le norme concernenti la revisione periodica delle cooperative di cui al D.Lgs n. 220/2002.

Requisiti di capacità economica, finanziaria e tecnico-professionale

  • Aver gestito (fatturato), senza essere incorsi in contestazioni per gravi inadempienze, nell’ultimo triennio (2016-2017-2018), servizi analoghi, per un valore complessivo nel triennio non inferiore ad €. 200.000,00 e tra questi averne gestito almeno uno, della durata di almeno un anno.
    Costituiscono “servizi analoghi” a quelli oggetto di affidamento i servizi di manutenzione ordinaria e coltivazione del verde pubblico, comprensivi di sfalcio, raccolta foglie, manutenzione dei cespugli e siepi, manutenzione alberi, controlli statici e fitosanitari ecc.. Si precisa che, trattandosi di appalto di “servizi” ai sensi dell'art. 3, comma 1 le. ss) del D.Lgs. 50/2016, il fatturato dovrà essere riferito esclusivamente a pretttazioni riconducibili a “servizi analoghi” come sopra definiti e non a lavori o a servizi diversi da quelli oggetto di appalto. La presentazione di certificazioni SOA attestanti l'esecuzione di lavori come definito dall'art. 3, comma 1 lett ll) del D.Lgs. 50/2016 non soddisfa il requisito sopra richiesto.

I candidati ai fini della valutazione della capacità tecnica devono elencare i principali servizi analoghi, come sopra definiti, espletati nell’ultimo triennio antecedente la data di pubblicazione del bando (2016-2017-2018 indicando:

  •  l’oggetto; 
  • i committenti;
  • gli importi; 
  • i termini di durata; 
  • (eventuale) dichiarazione di regolare esecuzione da esibire, qualora oggetto di auto-dichiarazione, in sede di richiesta, controllo e/o verifica delle dichiarazioni e/o dei documenti (in originale o in copia).

Per i Consorzi di cooperative sociali, RTI e ATI

E' ammessa la manifestazione di interesse da parte di Associazione temporanea costituita o da costituirsi tra i soggetti di cui sopra.
In tale caso dovrà essere prodotta la documentazione richiesta per ogni singolo soggetto. Fatti salvi i requisiti di ordine morale, i requisiti tecnici devono essere posseduti per almeno il 40% dall’impresa capogruppo e per il restante dalle altre imprese associate anche cumulativamente ciascuna nella misura minima del 10%.

Documenti da presentare

I soggetti interessati alla partecipazione alla presente procedura dovranno far pervenire, a pena di non ammissibilità, la propria candidatura, preferibilmente utilizzando il Modulo A compilato allegato alla presente, comprensivo di manifestazione di interesse e dichiarazioni in ordine al possesso dei requisiti.

La dichiarazione di cui al Modulo A Allegato dovrà essere resa, ai sensi del D.P.R. 445/2000, dal legale rappresentante o procuratore dell’impresa e corredate da fotocopia del documento di riconoscimento del sottoscrittore in corso di validità e da idonea documentazione attestante i poteri del soggetto sottoscrittore.

 

Alla candidatura/plico predetto dovrà dunque essere allegata la seguente documentazione - da prodursi in solo originale:

  • manifestazione di interesse e dichiarazione unica - requisiti  (Modulo A Allegato) compilata in ogni sua parte e sottoscritta rilasciando tutte le dichiarazioni in essa indicate; 
  • eventuale procura notarile (in originale o in copia autentica) in caso di delega alla sottoscrizione della manifestazione di interesse; 
  • in caso di Associazione Temporanea: o l'atto di mandato, se già costituita, o l'impegno sottoscritto da tutti i soggetti interessati a costituire l'Associazione in caso di eventuale affidamento del servizio.

Il plico dovrà recare all’esterno la seguente dicitura: “MANIFESTAZIONE DI INTERESSE RISERVATA A COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO b) E LORO CONSORZI IN SCADENZA IL GIORNO 27/03/2019 RELATIVA AL SERVIZIO DI COLTIVAZIONE ORDINARIA VERDE PUBBLICO ZONA EST DA SVOLGERSI PRESSO LE AREE VERDI PUBBLICHE COLLOCATE NELLA ZONA EST DEL TERRITORIO COMUNALE.”

Oltre alle indicazioni relative all’oggetto dell’Avviso, il plico deve recare all’esterno le informazioni relative all’operatore economico concorrente (denominazione o ragione sociale, codice fiscale, indirizzo, numero di telefono,fax e posta elettronica certificata, per le comunicazioni).
Si precisa che, nel caso di raggruppamento temporaneo di impresa, consorzio ordinario, aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete, GEIE, vanno riportati sul plico i nominativi gli indirizzi ed i codici fiscali dei partecipanti ai detti soggetti sia che questi siano già costituiti sia che siano da costituirsi.

Modalità di presentazione e di consegna

consegna diretta all'Ufficio per le Relazioni con il Pubblico negli orari di apertura al pubblico, spedizione mediante raccomandata con avviso di ricevimento, invio all'indirizzo di posta elettronica comune.sanlazzaro@cert.provincia.bo.it

Scadenza per la presentazione

27 marzo 2019

vai ad inizio pagina ↑

Dove rivolgersi

Settore Ambiente

Municipio - piazza Bracci 1 Vedi info e orari
Telefono051 622 8266 Responsabile del Settore - 8158 inquinamenti, fognature, cave, amianto - 8157 rifiuti - 8163 verde privato, aut. scarichi - 8011 sportello energia, promozione della sostenibilità, animali - 8032 orti urbani, incentivi veicoli ecologici Email@ Settore Ambiente Fax051 622 8283

Riferimenti

Referenti per le informazioni

Elisabetta Ferri
Valuta questo sito