Strumenti personali

Sezioni

Avviso pubblico per l'individuazione dei soggetti gestori di centri estivi che intendono aderire al "Progetto conciliazione vita-lavoro" 2020

ultima modifica 21/04/2020 10:48
Aggiornamento del 21 aprile: pubblicato l'elenco dei gestori di centri estivi che hanno aderito al progetto Conciliazione Vita-Lavoro 2020

Descrizione della gara

Aggiornamento del 03/04/2020: in ottemperanza a quanto previsto dall'art. 103 comma 1 del dl 18/2020, sono prorogati al 16 aprile i termini di scadenza dell'avviso pubblico.

----------------------------------------------

I Soggetti privati gestori di Centri Estivi con sede nel territorio comunale, che intendono aderire al “Progetto conciliazione vita-lavoro” promosso dalla Regione Emilia-Romagna devono:

  • presentare specifica domanda al Comune di San Lazzaro di Savena entro giovedì 02 aprile 2020 utilizzando il modulo A) allegato al presente avviso;
  • avere attivato (ovvero impegnarsi ad attivare) la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) attestante il possesso dei requisiti previsti dalla vigente “Direttiva per organizzazione e svolgimento dei soggiorni di vacanza socio-educativi in struttura e dei centri estivi, ai sensi della L.R. 14/08, art. 14 e ss.mm.” di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 247 del 26/2/2018;
  • garantire, oltre ai criteri minimi previsti dalla sopra citata direttiva, i seguenti requisiti minimi aggiuntivi:
  • accoglienza di tutti i bambini richiedenti, fino ad esaurimento dei posti disponibili, senza discriminazioni di accesso se non esclusivamente determinate dalla necessità di garantire la continuità didattica;
  • accoglienza dei bambini disabili certificati ai sensi della Legge 104/1992 e ss.mm. in accordo con il Comune di residenza per garantire le appropriate le modalità di intervento e di sostegno;
  • garantire le seguenti specifiche in termini di apertura del servizio almeno:
     - 2 settimane continuative;
     - 5 giorni a settimana;
     - 4 ore giornaliere;
     - garantire l’accoglienza di almeno 20 bambini;
     - disporre e rendere pubblico e accessibile alle famiglie un progetto, educativo e di organizzazione del servizio che contenga le finalità, le attività, l’organizzazione degli spazi, l’articolazione della giornata, il personale utilizzato (orari e turnazione);
     - garantire l’erogazione di diete speciali per le esigenze dei bambini accolti nei casi sia erogato il pasto;
     - attestare e documentare un'esperienza pregressa nella gestione di centri estivi di almeno una annualità.

 

Per maggiori informazioni consulta il testo dell'avviso a fondo pagina.

vai ad inizio pagina ↑

Valuta questo sito