FOR IMMEDIATE RELEASE

Nasce Nilde, uno spazio per le buone idee al femminile

ultima modifica 07/01/2019 11:45
San Lazzaro di Savena 16/02/2018

 

Si chiama Nilde (Nuova Impresa Libera di Donne Eccezionali) ed è la nuova casa dell’imprenditoria femminile a San Lazzaro. Questo il nome dello spazio ristrutturato, al primo piano di un immobile comunale in via Gelsi, alla Ponticella, che diventerà un vero e proprio incubatore di buone idee al femminile. L’Amministrazione comunale, infatti, metterà questo spazio a disposizione delle start up vincitrici del bando per l’imprenditoria femminile, aperto fino al 28 febbraio. Si tratta di un’occasione, riservata alle donne, per rimettersi in gioco e valorizzare le proprie competenze, in un mondo che spesso penalizza le lavoratrici e quante vogliono rientrare nel mercato del lavoro dopo un licenziamento o una gravidanza.


Il bando è rivolto a singole donne inoccupate o che hanno perso il lavoro negli ultimi 4 anni con un progetto d’impresa in mente, ma anche a start up innovative a maggioranza femminile neo costituite o da costituire. Alla scadenza della presentazione dei progetti (il 28 febbraio), tutte le candidate inizieranno un percorso di formazione specifico su come sviluppare la propria impresa, da come fare un’analisi di mercato fino alle strategie di sviluppo del business. Al termine di questo percorso, che prevede 44 ore di formazione e tutoring sia collettivo che individuale, saranno scelti tre progetti di impresa che potranno usufruire di ulteriori servizi messi a disposizione dal Comune di San Lazzaro. Le tre start up selezionate inizieranno infatti un periodo di incubazione e potranno usare gratuitamente, per un periodo di due anni, gli spazi Nilde in via Gelsi per sviluppare la propria impresa. Ogni singola realtà usufruirà inoltre dei servizi di follow up e coaching personalizzati, che potranno includere anche sessioni e incontri con imprenditori del territorio e/o con potenziali investitori. Ad essere premiato sarà il carattere innovativo delle proposte imprenditoriali, ma anche la capacità dei progetti di produrre un impatto socio-economico, occupazionale e ambientale e la residenza di almeno una componente del team a San Lazzaro.


“Il bando per l’imprenditoria femminile e i nuovi spazi in via Gelsi - dice Marina Malpensa, vicesindaco e assessore al Welfare e alle Politiche per l’empowerment femminile – sono la risposta della nostra Amministrazione ai bisogni delle donne, che sempre più spesso faticano a rientrare nel mondo del lavoro dopo un licenziamento o anche solo una gravidanza. Dare alle donne gli strumenti per rimettersi in gioco e sviluppare le proprie idee, significa non solo incoraggiare nuove forme di imprenditorialità e innovazione, ma anche promuovere e dare forza all’autodeterminazione e all’indipendenza economica delle donne. Vogliamo che Nilde diventi un punto di riferimento per tutte coloro che hanno una buona idea e vogliono imparare come trasformarla in realtà”.

archiviato sotto: , ,
Valuta questo sito