Strumenti personali

Sezioni

Calabroni e vespe: convenzione tra i Vigili del Fuoco, l'Asl e la Regione

ultima modifica 15/07/2019 11:13
La convenzione si applica a San Lazzaro così come in tutto il territorio regionale.
Calabroni e vespe: convenzione tra i Vigili del Fuoco, l'Asl e la Regione

Vigili del Fuoco

Visto l’aumento esponenziale di interventi da parte delle Asl e del dipartimento Vigili del Fuoco riferite alle colonie di imenotteri aculeati (vespe e calabroni), la Regione Emilia-Romagna ha avviato una convenzione tra i tre enti per la bonifica di tali insetti che prevede un servizio integrativo di soccorso e particolari protocolli operativi da attuare nei casi più urgenti e ad alto rischio per l’incolumità delle persone.

In caso di difficoltà di accesso ai siti coinvolti, favi di dimensioni straordinarie, impossibilità di isolamento dei luoghi infestati o di allontanamento delle persone vulnerabili, viene dunque attivata una squadra specializzata dei Vigili del Fuoco attraverso segnalazione al 115.

La Regione, anche avvalendosi del contributo scientifico e tecnico dei Servizi dipartimentali di prevenzione delle Ausl, garantirà il supporto e la collaborazione tecnico-organizzativa alle attività di formazione e aggiornamento del personale dei Vigili del Fuoco, e interverrà nella realizzazione di attività di informazione e comunicazione destinate alla popolazione.

Clicca qui per maggiori informazioni

Riconoscere vespe e calabroni

Vespe e Calabroni


Ricordiamo che la vespa si distingue dall’ape comune essendo glabra e dalla forma più affusolata, mentre il calabrone, pur presentandosi con colori simili (giallo e nero) ha dimensioni che possono raggiungere i 4-5 cm.
In caso di alveare di api (specie protetta) vanno interessati gli apicoltori più vicini che interverranno  al più presto per rimuovere l’alveare senza mettere in pericolo la sopravvivenza delle api stesse.

Valuta questo sito