Strumenti personali

Sezioni

Continua la campagna per la disinfestazione della zanzara tigre

ultima modifica 28/08/2019 08:33
La Regione Emilia Romagna ha evidenziato la circolazione di virus West Nile (WNV) nel territorio della provincia di Bologna
La sorveglianza entomologica e veterinaria della Regione Emilia-Romagna ha evidenziato circolazione di virus West Nile (WNV) nel territorio della provincia di Bologna, precisamente nel Comune di San Giovanni in Persiceto.

Si rinnova l'invito ai cittadini ad effettuare scrupolosamente le attività di prevenzione alla diffusione della zanzara, evitando ristagni d'acqua nelle aree private e trattando con opportuni prodotti larvicidi a bassa tossicità le caditoie e i tombini per l'acqua piovana.
Alcuni campioni del prodotto larvicida possono essere ritirati gratuitamente in Comune ogni giovedì pomeriggio.
Si ricorda che tali attività di prevenzione sono obbligatorie per tutti i cittadini ai sensi dell'ordinanza 104/2019 (https://www.comune.sanlazzaro.bo.it/aree-tematiche/territorio/schede-procedimento/zanzara-campagna-di-disinfestazione-2019 ).
In queste settimane il Comune sta intensificando i controlli presso le aree private al fine di accertare il rispetto di tali indicazioni. La loro mancata esecuzione, oltre a un disagio e a un rischio sanitario per sé e per i propri vicini, comporta una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro.
Si invita inoltre ad adottare in ogni caso le precauzioni per proteggersi dalle punture di zanzare (http://salute.regione.emilia-romagna.it/campagne/zanzara-e-altri-insetti-impara-a-difenderticonosci-previeni-proteggi ) e, per i proprietari di equidi, ad effettuarne la vaccinazione contro il West Nile Disease.

Da parte propria il Comune effettua regolarmente i trattamenti antilarvali sulle caditoie di strade ed aree pubbliche con prodotti biologici (è in corso il quinto turno di trattamento), che, dai controlli effettuati, hanno rivelato un'ottima efficacia. E' però necessario che anche nelle aree private vengano effettuati analoghi trattamenti, limitando invece il più possibile l'utilizzo di insetticidi aerodispersi.

Valuta questo sito