Colonia Felina

ultima modifica 28/01/2020 16:12
Come segnalare le colonie feline presenti sul territorio

Descrizione del servizio

Ai sensi della LR 27/2000, i gatti che vivono in stato di libertà sul territorio sono protetti ed è fatto divieto a chiunque di maltrattarli o di allontanarli dal loro habitat.

Qualora una associazione o un privato cittadino rilevi la presenza di gatti liberi in una determinata area deve darne segnalazione al Comune, compilando e consegnando all'URP il modulo di richiesta di istituzione di colonia felina.

Una colonia felina esiste quando è istituita dal Comune, indipendentemente dal numero di gatti che la compone, che vivono stabilmente in un determinato territorio urbano e non, edificato e non, sia esso pubblico o privato.

Il Comune, in collaborazione con le associazioni convenzionate, provvede a censire le zone in cui si è rilevata la presenza di gatti liberi e all'istituzione della colonia felina.

Ogni colonia regolarmente istituita fa riferimento ad un indirizzo topografico corrispondente al punto principale di offerta di cibo definito come "punto di alimentazione autorizzato".

Tale punto di alimentazione deve essere posto in un luogo compatibile con la tutela degli animali ospitati e la convivenza all'interno del contesto ambientale.

Per le colonie così istituite è individuato dal Comune un "referente di colonia", che può essere lo stesso cittadino segnalante.

Il referente della colonia assolve a una funzione fondamentale, tenendo sotto controllo la salute e l'alimentazione dei gatti, nonché lo stato igienico dell'area di somministrazione.

Una volta istituita la colonia, il Comune, per il tramite dell'Associazione convenzionata provvede alla sterilizzazione e identificazione tramite microchip dei gatti, che vengono registrati all'anagrafe degli animali d'affezione a nome del Comune.

La cattura e l'eventuale trasferimento dei gatti che vivono in stato di libertà è consentita e viene effettuata dai servizi per la protezione e il controllo della popolazione canina e felina, solo per la sterilizzazione, comprovati motivi sanitari e per potenziali rischi per il loro benessere e la loro incolumità.

Per chiarimenti e informazioni:

Lorenzo Feltrin: 0516228011

e-mail: animali@comune.sanlazzaro.bo.it

 

vai ad inizio pagina ↑

Presentazione della Domanda

Modalità di presentazione e di consegna

  • presso gli sportelli URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) negli orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12.30 martedì dalle 8 alle 13, giovedì dalle 8 alle 13 e dalle 14.30 alle 18   – sabato chiuso*
  • per posta raccomandata A/R a: Comune di San Lazzaro di Savena; Settore Ambiente - P.zza Bracci, 1 - 40068 San Lazzaro di Savena (BO)
  • via fax al numero 051 6228 283
  • via mail o PEC all’indirizzo: comune.sanlazzaro@cert.provincia.bo.it
vai ad inizio pagina ↑

Dove rivolgersi

Settore Ambiente

Municipio - piazza Bracci 1 Vedi info e orari
Telefono051 622 8011 Responsabile del Settore, Sportello Energia, Amianto, Cave, Inquinamenti - 8163 Autorizzazioni verde privato, scarichi, fognature - 8032 Orti urbani, Rifiuti, Animali infestanti - 8266 Verde pubblico, giochi Email@ Settore Ambiente Fax051 622 8283

Riferimenti

Responsabile del procedimento

Lorenzo Feltrin

Funzionario sostituto
ai sensi della L. 241/'90

Davide Parmeggiani
Valuta questo sito