Strumenti personali

Sezioni

Titoli di efficienza energetica (“certificati bianchi”)

ultima modifica 13/04/2015 15:52

Chi può accedervi

Possono presentare progetti per il rilascio dei certificati bianchi le imprese distributrici di energia elettrica e gas con più di 50.000 clienti finali (“soggetti obbligati”), le società controllate da tali imprese, i distributori non obbligati, le società operanti nel settore dei servizi energetici, le imprese e gli enti che si dotino di un energy manager o di un sistema di gestione dell’energia in conformità alla ISO 50001.

Quali iniziative sono finanziate

I certificati bianchi, anche noti come “Titoli di Efficienza Energetica” (TEE), sono titoli negoziabili che certificano il conseguimento di risparmi energetici negli usi finali di energia attraverso interventi e progetti di incremento di efficienza energetica.

Entità e modalità di erogazione dell'incentivo

A partire dal 3 febbraio 2013, spetta al GSE delle attività di gestione, valutazione e certificazione dei risparmi correlati a progetti di efficienza energetica condotti nell’ambito del meccanismo dei certificati bianchi.

Un certificato equivale al risparmio di una tonnellata equivalente di petrolio (TEP). I certificati possono poi essere acquistati o venduti sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME (Gestore dei Mercati Energetici).

Ad oggi il valore di un certificato bianco è di circa 100 €.

Termine dell'incentivo

Non previsto.

Per saperne di più:

Valuta questo sito