Strumenti personali

Sezioni

Modifica della classificazione di tutela degli edifici

ultima modifica 11/10/2018 16:59

Descrizione del servizio

Ai sensi dell'art. 32 del RUE Norme - Parte I , la disciplina di intervento edilizio è definita in rapporto alla classificazione delle diverse unità edilizie o eventuali porzioni unitarie di esse rispetto alle categorie e sottocategorie di tutela.

Per quanto riguarda la categoria di tutela 2, attraverso la presentazione di una specifica e approfondita documentazione storica sull'edificio e sull'area di pertinenza da parte degli aventi titolo, è consentito: modificare la sottocategoria di tutela classificare un edificio non tutelato eliminare la classificazione attribuita nonché il vincolo di storicità sull'area di pertinenza

vai ad inizio pagina ↑

Presentazione della Domanda

Requisiti del richiedente

Avere titolo (proprietario, usufruttuario, conduttore con delega scritta del proprietario, ecc.) a intervenire sull'immobile di cui si richiede la modifica della classificazione di tutela.

Documenti da presentare

  • Relazione tecnica-illustrativa con specifica e approfondita documentazione storica sull’edificio e sull’area di pertinenza da parte degli aventi titolo
  •  Estratto di mappa catastale (scala 1:1.000 o 1:2.000) e visura al Catasto Terreni aggiornati.
  • Visura al Catasto Fabbricati aggiornata.
  • Documentazione fotografica a colori raccolta in schede di formato A4, dello stato attuale degli edifici oggetto di intervento e dell’area di pertinenza; la documentazione fotografica dovrà inoltre estendersi all’insieme architettonico ed alle aree limitrofe per consentire alla Commissione per la qualità architettonica e il paesaggio la corretta valutazione della richiesta.
  •  Elaborati grafici in duplice copia con rappresentazione di: 5.1. 
  • Inquadramento territoriale su estratto di RUE. 5.2.  Planimetria dello stato di fatto degli immobili interessati con evidenziata l’area di   pertinenza (scala 1:500 e 1:200), con indicazioni degli immobili confinanti e relative altezze, della distanza dalle strade, delle quote planimetriche e altimetriche del terreno, delle alberature esistenti con relativi diametri e specie delle essenze ed eventuali altri particolari di rilievo. 5.3.
  •   Piante quotate relative allo stato di fatto di tutti i piani compresi, se esistenti, coperto e sottotetto, in scala 1:100, con indicazione della destinazione d’uso dei locali, delle dimensioni esterne ed interne nonché delle aperture. 5.4.
  •  Prospetti relativi allo stato di fatto con indicazione dell’altezza dei vari fronti, dei materiali di finitura, delle tinte e dell’andamento del terreno.

Modalità di presentazione e di consegna

  La richiesta può essere consegnata con una delle seguenti modalità:

  • agli sportelli dell'Ufficio per le Relazioni con il Pubblico negli orari di apertura
  • per posta raccomandata A/R, indirizzandola al Settore Pianificazione e Controllo del Territorio,  P.zza Bracci n. 1, 40068, San Lazzaro di Savena (Bo)

Costi a carico del cittadino e modalità di pagamento

 € 150,00 in esecuzione della delibera di Giunta nr. 17 del 25 gennaio 2018.

vai ad inizio pagina ↑

Risposta

Modalità

La richiesta di modifica corredata dalla documentazione come da allegato H (RUE Allegati), sarà sottoposta all'esame della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (CQAP) e verrà approvata con determina dirigenziale previa comunicazione alla Giunta comunale.

vai ad inizio pagina ↑

Dove rivolgersi

Servizio SUE - Sportello Unico per l'Edilizia

Municipio - Piazza Bracci 1 - 40068 San Lazzaro di Savena Vedi info e orari
TelefonoIl servizio di consulenza tecnica telefonica è attivo nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 11.00 alle 13.00 ai seguenti recapiti 051 622 8035 - 8224 - 8205 - 8198 Email@ Servizio SUE - Sportello Unico per l'Edilizia Fax051 622 8283

Riferimenti

Responsabile del procedimento

Anna Maria Tudisco

Funzionario sostituto
ai sensi della L. 241/'90

lea.maresca
Valuta questo sito