Strumenti personali

Sezioni

Zanzara - Campagna di disinfestazione 2019

ultima modifica 13/06/2019 09:45

Il prodotto larvicida può essere ritirato da aprile a luglio il giovedì pomeriggio dalle 14 alle 18.30 presso gli uffici del Settore Ambiente al II piano. Qui le indicazioni per usarlo correttamente.

Descrizione del servizio

Il Comune di San Lazzaro, consapevole del potenziale rischio sanitario legato alla zanzara tigre e comune, si impegna in azioni di contrasto alla diffusione di questo fastidioso insetto secondo le linee guida elaborate dall’Istituto Superiore di Sanità.

Come è noto la zanzara si riproduce deponendo le uova in piccole raccolte d’acqua che possono trovarsi sia sul suolo pubblico che su quello privato.

Pertanto un efficace azione di contrasto necessita sia di un intervento pubblico per il trattamento delle caditoie stradali che rappresentano la quasi totalità dei focolai presenti in ambito pubblico, sia della attiva e fattiva collaborazione da parte dei cittadini per il trattamento delle aree private; tra gli obblighi previsti nell'ordinanza vi sono i seguenti:

  1. evitare l’abbandono e lo stoccaggio all’aperto di contenitori di qualsiasi natura e dimensione ove possa raccogliersi l’acqua;
  2. eliminare ogni possibile raccolta d’acqua nel proprio giardino: quella nei sottovasi, annaffiatoi, secchi, o presente in qualsiasi altro contenitore;
  3. provvedere, nei cortili e nei terreni scoperti, al taglio periodico dell’erba e a mantenerli sgomberi da sterpaglie e rifiuti;
  4. svuotare completamente, almeno una volta alla settimana, i bidoni e le cisterne utilizzate per stoccare l’acqua da destinare all’irrigazione degli orti, e mantenerli chiusi ermeticamente;
  5. trattare i tombini con il larvicida specifico;
  6. nei cimiteri si consiglia di riempire i vasi portafiori esterni con sabbia e di utilizzare fiori finti. In alternativa, l’acqua del vaso deve essere trattata con larvicida specifico ad ogni ricambio. Inoltre, tutti i contenitori usati saltuariamente (secchi, annaffiatoi, taniche ecc..) devono essere capovolti, in modo la evitare la raccolta dell’acqua in caso di pioggia.

L’ordinanza, oltre alle consuete norme comportamentali e procedure previste, pone a carico di alcuni soggetti particolari doveri, che di seguito si riportano. In particolare:

- agli amministratori condominiali, ai proprietari di case singole, ai proprietari di appartamenti privi di amministratore condominiale, ai proprietari e/o conduttori di aree e/o fabbricati di natura industriale/artigianale/commerciale, ai conduttori di vasche di laminazione o di bacini d’acqua è fatto obbligo di:

  • conservare, almeno fino al 30/04/2019, la documentazione attestante l’esecuzione dei trattamenti condotti nell’anno 2018
  • esibire o consegnare, ad istanza dell’Amministrazione Comunale o degli organi di controllo, lo scontrino/fattura comprovante l‘acquisto del prodotto larvicida e/o il contratto con ditta specializzata in tali trattamenti.

L’ordinanza prevede sanzioni specifiche in relazione alla sua infrazione, incaricati della vigilanza e della elevazione di  sanzioni ai trasgressori sono il Corpo della polizia municipale, il Dipartimento di Sanità pubblica dell’Azienda USL di Bologna, le Guardie Ecologiche Volontarie nonché ogni altro agente od ufficiale di polizia giudiziaria a ciò abilitato dalle disposizioni vigenti.

Per avere maggiori informazioni sui comportamenti da adottare per prevenire la diffusione della zanzara è possibile consultare gli approfondimenti e il testo dell'Ordinanza comunale n. 104/2019

per informazioni:

Settore Ambiente - tel 051 622 8011
e-mail: ambiente@comune.sanlazzaro.bo.it

vai ad inizio pagina ↑

Dove rivolgersi

Settore Ambiente

Municipio - piazza Bracci 1 Vedi info e orari
Telefono051 622 8011 Responsabile del Settore, Sportello Energia, Amianto, Cave, Inquinamenti - 8163 Autorizzazioni verde privato, scarichi, fognature - 8032 Orti urbani, Rifiuti, Animali infestanti - 8266 Verde pubblico, giochi Email@ Settore Ambiente Fax051 622 8283
Valuta questo sito