Strumenti personali

Sezioni

Sviluppo, partecipazione, responsabilità: linee guida per lo sviluppo sostenibile per il Comune di San Lazzaro di Savena

ultima modifica 13/04/2015 15:52

Il progetto "Sviluppo, partecipazione, responsabilità: linee guida per lo sviluppo sostenibile per il Comune di San Lazzaro di Savena" è un percorso partecipativo finalizzato all’individuazione di piste di lavoro riguardanti le pratiche pubbliche della sostenibilità.

Sviluppo, partecipazione, responsabilità

Un esempio concreto di coinvolgimento diretto della cittadinanza nel compito di  individuare le piste di lavoro sulle pratiche pubbliche della sostenibilità: la parola ai cittadini per disegnare la città del futuro mentre alle istituzioni spetterà il compito di assumere quanto proposto e trasformarlo in atti amministrativi.

Finalità di questo progetto è la definizione di alcune aree fondamentali per il miglioramento della qualità della vita, intesa come transizione verso modelli di sviluppo ecocompatibili e sostenibili, attraverso un percorso che veda un'ampia e significativa partecipazione dell'intera comunità sanlazzarese nell'elaborazione di idee e progetti concernenti responsabilità sociale, coinvolgimento attivo dei cittadini, risparmio delle risorse naturali ed energetiche, consumo responsabile e stili di vita, mobilità ciclabile, economie locali e alternative

Alcune cose da fare per raggiungere gli obiettivi preposti: al primo punto il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini in rappresentanza dei principali settori pubblici e privati e a seguire l’individuazione delle azioni più idonee a migliorare la qualità  della vita e il benessere nell'ottica della sostenibilità definita dal World Conservation Union, UN Environment Programme and World Wilde Fund for Nature come “...un miglioramento della qualità della vita, senza eccedere la capacità degli ecosistemi di supporto, dai quali essa dipende”.

Per il Comune di San Lazzaro di Savena questa iniziativa s’inscrive all’interno di un quadro più ampio di azioni e interventi volti al miglioramento delle politiche locali (approvazione del PAES - Piano di Azione per l’Energia Sostenibile, campagna di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata) nell’ottica di una maggiore attenzione al tema della sostenibilità ambientale, sociale ed economica, tema quanto mai attuale in un’epoca di crisi come quella attuale.

Uno scenario quanto mai complesso, che richiede la ricerca di soluzioni innovative, strade alternative, modelli di sviluppo e consumo nuovi, in sintonia con gli ecosistemi, più attenti alla gestione delle risorse, capaci di creare responsabilità sociale e interazione tra i diversi settori della società civile.

Volontà quelle del progetto in perfetta sintonia con gli obiettivi strategici per il nuovo Millennio dell'ONU e dichiarati nella Campagna “20,20,20” per la riduzione delle emissioni di gas serra e le indicazioni della Unione Europea, gli “impegni di Alborg” della Conferenza Europea delle città sostenibili.

Il Progetto prevede un percorso di consultazione attraverso world cafè, una metodologia che favorisce un confronto informale tra le persone al fine di individuare  gli ambiti specifici su cui orientare la sostenibilità. Dopo il world cafè svolto per gruppi di lavoro con gli studenti delle scuole superiori Mattei e Majorana e quello aperto a tutta la cittadinanza del 29 marzo al Centro Tonelli, in via Galletta 2, il 12 aprile la Sala di Città ha ospitato il workshop di progettazione.

Un’assemblea pubblica conclusiva ha validato il documento da consegnare al Comune che ne ha trasformato i contenuti in atti amministrativi. Il 2 ottobre la Giunta Comunale ha infatti approvato il Documento finale di Proposta Partecipata scaturito dal percorso partecipativo, validato nel corso dell'Assemblea Pubblica del 27 settembre, e che riporta tutte le proposte emerse dai laboratori.

L’Amministrazione Comunale, per l’attuazione delle decisioni emerse dal processo partecipativo,  intende attivare un' ulteriore fase di consultazione pubblica, al fine di individuare, tra le 15 proposte contenute nel DocPP, i progetti e le azioni  prioritarie da attuare nel corso della propria azione amministrativa.

A seguito di tale ulteriore fase di valutazione l’idea è quella di definire e approvare in Consiglio Comunale un proprio documento (denominato provvisoriamente “Orientamenti per le linee guida sulla sostenibilità per il Comune di San Lazzaro di Savena”), da considerarsi un’agenda di lavoro sui temi della sostenibilità e da realizzare proseguendo nelle azioni di coinvolgimento diretto della cittadinanza.

Si prevede di pervenire a tale documento per il mese di aprile 2015.

 

Obiettivi

  1. coinvolgimento dei cittadini in rappresentanza dei principali settori pubblici e privati interessati al miglioramento della qualità di vita e del benessere, in ottica di sostenibilità, del Comune di San Lazzaro di Savena
  2. individuazione degli ambiti d’intervento e delle priorità d’azione per la sostenibilità
  3. elaborazione di proposte operative per la realizzazione del piano

 

Il percorso

Il percorso è stato articolato su più incontri tematici:

  • giovedi 20 febbraio 2014, ore 17.45
    Seminario di presentazione del progetto
    Sala eventi Mediateca, via caselle 22
  • venerdi 7 marzo 2014 ore 9-12
    World cafè studenti I.I.S. Majorana e Mattei
    Aula Magna Istituto Mattei, via Rimembranze 26
  • sabato 29 marzo 2014 ore 9–12
    World cafè cittadinanza
    Centro Annalena Tonelli, via Galletta 42
  • sabato 12 aprile 2014 ore 9.30–14
    Workshop di progettazione
    Sala di Città, via Emilia 92
  • sabato 27 settembre ore 9.30
    Presentazione dell’esito del percorso partecipativo
    Sala eventi Mediateca, via caselle 22
    Nell'incontro è stato illustrato il percorso svolto finora e le proposte progettuali emerse, illustrando le modalità di scelta delle proposte che verranno sviluppate nel corso del mandato.

Il world cafè è una particolare metodologia che consente in modo informale e piacevole il confronto creativo sui temi indicati.

Il progetto è realizzato grazie al contributo della Legge Regionale 3/2010.

Il progetto è organizzato da: Comune di San Lazzaro di Savena, Associazione italiana comunità sostenibili, Comunità del Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell'Abbadessa, Comunità Energetica, Associazione WWF Bologna Metropolitana, I.I.S. Mattei e Majorana

Seguici su Facebook

Valuta questo sito