Strumenti personali

Sezioni

Contributo per l'abbattimento delle barriere architettoniche

ultima modifica 15/01/2019 15:19

La delibera di Giunta Regionale 17 febbraio 2014, n. 171 ha introdotto alcune novità, tra queste l'obbligo di comunicazione del valore Isee del nucleo familiare di cui l'invalido fa parte anche nel caso di interventi sulle parti comuni.

Descrizione del servizio

Al fine di ottenere il contributo regionale per l'abbattimento delle barriere architettoniche, il cittadino deve presentare entro il1° marzo di ogni anno, domanda in bollo da euro 16,00 indirizzata al Comune utilizzando il modello disponibile presso l' Ufficio Relazioni con il Pubblico .

Importante: i lavori possono essere avviati solo dopo la presentazione della domanda.

Modalità di erogazione

Il contributo verrà erogato entro 15 giorni dalla presentazione delle fatture, mediante emissione di mandato di pagamento intestato al richiedente e subordinatamente alla disponibilità dei fondi regionali finalizzati all'eliminazione delle barriere architettoniche.

Scadenza

Si evidenzia che la graduatoria conserva validità sino all'effettiva erogazione del contributo, per cui il cittadino non dovrà rinnovare la domanda.

Tempi di risposta

Entro il 31 marzo di ogni anno viene stilata la graduatoria dei soggetti ammessi al contributo. 

Chi può presentare la domanda

  • disabile o esercente la potestà o tutela o procura su soggetto disabile ai sensi dell’art. 1704 del codice civile

Documentazione da presentare

  • certificato medico in carta libera attestante la disabilità
  • fotocopia documento di identità in corso di validità
  • copia del certificato dell’AUSL o di altra commissione pubblica attestante l’invalidità totale con difficoltà di deambulazione (da allegare al fine di avvalersi della priorità nell’erogazione dei contributi in caso di insufficienza dei fondi)
  • copia del verbale di assemblea del condominio (da allegare solo nel caso in cui le barriere siano presenti in parti comuni del condominio); benestare del proprietario dell’immobile in carta semplice (da allegare solo nel caso di alloggio occupato in qualità di affittuario)
  • valore Isee del nucleo familiare di cui l'invalido fa parte, ai sensi del D. lgs.109/1998 e successive modifiche

 Contribuzione a carico del cittadino

  • marca da bollo da euro 16 da apporre sulla domanda (in caso di invio tramite fax o Pec la richiesta dovrà essere regolarizzata in bollo successivamente)
vai ad inizio pagina ↑

Dove rivolgersi

Riferimenti

Responsabile del procedimento

Anna Maria Tudisco

Funzionario sostituto
ai sensi della L. 241/'90

lea.maresca
Valuta questo sito