Doni di Natale

ultima modifica 16/05/2016 15:18

Art. 3 Principi generali

Comma 1: La collaborazione tra cittadini e amministrazione si ispira ai seguenti valori e principi generali:

b) Promozione e sviluppo dei beni relazionali: il Comune e i cittadini riconoscono e valorizzano i legami di socialità che si esprimono nella cura condivisa e responsabile dei beni comuni;

c) Non discriminazione: la collaborazione nei confronti del Comune è aperta a tutti, senza discriminazione alcuna, tale principio informa ogni attività svolta ai sensi della presente carta e deve essere rispettato da tutti i soggetti che partecipano ad ogni tipo di iniziativa;

d) Fiducia reciproca e leale collaborazione: ferme restando le prerogative pubbliche in materia di vigilanza, programmazione e verifica, l’Amministrazione e i cittadini improntano i loro rapporti alla fiducia e leale collaborazione reciproca e presuppongono che la rispettiva volontà di collaborazione sia orientata al perseguimento di finalità di interesse generale.

f) Responsabilità: l’amministrazione valorizza la responsabilità, propria e dei cittadini, quale elemento centrale nella relazione con i cittadini stessi, nonché quale presupposto necessario affinché la collaborazione risulti effettivamente orientata alla produzione di risultati utili e misurabili.

g) Inclusività e apertura: gli interventi di cura e rigenerazione dei beni comuni devono essere organizzati in modo da consentire che anche altri cittadini interessati possano aggregarsi alle attività. m) Informalità: l’amministrazione richiede che la relazione con i cittadini avvenga nel rispetto di specifiche formalità solo quando ciò è previsto dalla legge. Nei restanti casi assicura flessibilità e semplicità nella relazione, purché sia possibile garantire il rispetto dell'etica pubblica, così come declinata dal codice di comportamento dei dipendenti pubblici e dei principi di imparzialità, buon andamento e trasparenza)

 

L’analisi dei beni conferiti durante le Raccolte Solidali consegna una forte sensibilità del donatore sanlazzarese nei confronti delle famiglie e dei bambini.
C’è una crescente attenzione verso i prodotti per l’infanzia e una inclinazione a privilegiare i prodotti per bambini e neonati.
Da questa valutazione e dalla considerazione che Natale deve essere un momento di gioia per tutti, che la magia di un periodo di festa e di celebrazione di ritmi familiari più a misura d’uomo debba essere un diritto di ciascun bambino, nasce una maratona solidale natalizia per raccogliere doni di Natale per i più piccoli.

La comunità di San Lazzaro risponde, per il secondo anno di seguito, con grande generosità e 216 minori in carico alla nostra Ausl hanno ricevuto un dono da un Babbo Natale fatto di 32mila cittadini che amano prendersi cura dell’altro.

Altrettanti doni, seminuovi e in buone condizioni, sono andati alle case famiglia che ospitano mamme sole con bimbi in carico al Tribunale, ai centri di ascolto e alle parrocchie e Caritas, per rafforzare la rete di solidarietà che coopera e condivide.

 Raccolta doni di Natale 1  Doni di Natale  Raccolta doni di Natale 2  Raccolta doni di Natale 4  Raccolta doni di Natale 3

Valuta questo sito