Cultura, rassegne ed eventi

ultima modifica 21/03/2019 17:08
Tante occasioni di crescita, confronto e divertimento: vietato non sognare

Cartolina cultura

Linea cultura

L’offerta culturale, ricreativa e artistica di San Lazzaro si è arricchita di anno in anno. Cresce in particolare il successo della Fiera di San Lazzaro, che ha ospitato artisti e musicisti da tutta Italia e ha richiamato una media di 150.000 visitatori ad ogni edizione. Grazie a un vivace e ricco calendario di iniziative, la nostra città è diventata casa di numerose rassegne e realtà dedicate alla cultura e all’intrattenimento. Parliamo di eventi come Happy Hand, la festa dedicata all’inclusività e allo sport, ma anche il Festival dei Sensi, matrimonio ben riuscito tra filosofia e ambiente. C’è poi chi ha scelto San Lazzaro come sede della propria offerta culturale e artistica: tra gli “ultimi arrivi” spicca, ad esempio, la Fondazione Massimo e Sonia Cirulli, che ha preso sede negli spazi ristrutturati del pregiato edificio in via Emilia 257. Innumerevoli le nuove rassegne musicali, artistiche e letterarie, come “Indovina chi viene in Mediateca” o “Così lontano, così vicino”, che hanno portato sul palco artisti, scrittori e musicisti del calibro di Roberto Saviano, Paolo Fresu e Giorgio Comaschi. San Lazzaro offre occasioni di incontro, crescita e arricchimento culturale per tutti, dai primi mesi di vita fino alla terza età.

Linea cultura

La Mediateca arriva a Idice con il nuovo Medialab

150.000 visitatori della Fiera di San Lazzaro

Officine SanLab i ragazzi di 17 e 18 anni lavorano con le imprese

247 spettacoli realizzati ogni anno all’Itc Teatro, con 24.440 spettatori all’anno

OZ-Eden Park Gli sport urbani trovano casa a San Lazzaro

30 dinosauri e animali preistorici nel nuovo PreistoParco

scarica la cartolina

Cartolina cultura retro

150.000 visitatori della Fiera di San Lazzaro Circo Paniko in Piazza Bracci Il Museo Donini è un punto di riferimento per gli appassionati di storia e preistoria di tutte le età. Oltre alle tante iniziative organizzate, tra laboratori, corsi e visite notturne, oggi il museo può contare su una nuova attrazione: il Preistoparco dei dinosauri che ospita un percorso didattico sull’origine della vita, oltre a 30 dinosauri a grandezza naturale! 22.000 visitatori all'anno. 5.000 metri quadrati del nuovo Preistoparco. L’ITC Teatro è la culla dell’arte sanlazzarese e la casa della compagnia Teatro dell’Argine, eccellenza del territorio e punto di riferimento per le persone di tutte le età che frequentano corsi, laboratori e spettacoli. 24.400 spettatori all'anno. 220 posti a sedere. Officine SanLab è un luogo di formazione e aggregazione giovanile: il nuovo spazio mette in comunicazione le scuole superiori e le imprese facendo lavorare i ragazzi in modo innovativo Il centro giovanile Baobab della Ponticella è tornato ad essere un punto di riferimento per i giovani dopo la sua ristrutturazione. Il centro giovanile di Idice sarà completamente ristrutturato per fare posto a spazi ricreativi per eventi, rassegne e incontri. 350.000 euro investiti per la ristrutturazione. La Mediateca si espande e arriva a Idice con il nuovo polo MediaLab. Il nuovo polo culturale è dedicato in particolare ai più piccoli, e offre laboratori, letture e corsi per tutte le famiglie. La Mediateca si espande e arriva a Idice con il nuovo polo MediaLab. Il nuovo polo culturale è dedicato in particolare ai più piccoli, e offre laboratori, letture e corsi per tutte le famiglie. L’offerta culturale rivolta agli over 70 si presenta decisamente ricca e stimolante. Tantissime le attività proposte dal Comune, in collaborazione con l’Ausl, Cup2000 e il vasto panorama di associazioni e centri sociali del territorio. 5 centri sociali attivi sul territorio. 470 aree ortive assegnate ogni anno. Grazie al Bando Protagonismo e Creatività, dal 2016 il Comune ha sostenuto le proposte culturali, didattiche e artistiche e innovative, per gli under 35. 81.000 euro a sostegno di proposte culturali per gli under 35 La Fondazione Cirulli ospita la più estesa collezione di Arte italiana del ‘900 e propone attraverso una convenzione con il Comune, laboratori, visite guidate e attività didattiche per le scuole.  Il centro culturale di Ca’ de Mandorli è stato oggetto di un nuovo bando, che ha rinnovato la proposta culturale e ricettiva

Valuta questo sito