Salta al contenuto

Siccità, in vigore limitazioni all'uso di acqua potabile per stato di crisi idrica

Le disposizioni dell'ordinanza sindacale n. 8/2022 per fronteggiare l'emergenza idrica

Data:

24-06-2022

Siccità, in vigore limitazioni all'uso di acqua potabile per stato di crisi idrica

Per fronteggiare lo stato di crisi idrica che interessa anche la nostra Regione, è stata firmata un'ordinanza sindacale (n.8/2022) che dispone alcuni limiti all'uso di acqua potabile fino al 21/09/2022, salvo eventuale proroga:

  • è vietato su tutto il territorio comunale il prelievo dalla rete idrica di acqua potabile per l'innaffiamento di orti e giardini nella fascia oraria compresa tra le ore 8.00 e le ore 21.00;
  • per le aree ortive concesse dal Comune il divieto di prelievo dalla rete idrica è invece disposto nella fascia oraria dalle ore 9.00 alle ore 19.00;
  • al di fuori di tali fasce orario l’utilizzo di acqua a fini irrigui è consentita solo con sistemi manuali o automatici goccia a goccia; è fatto divieto di irrigazione “a pioggia”;
  • è vietato su tutto il territorio comunale il prelievo dalla rete idrica di acqua potabile per uso extra-domestico quale lavaggio automezzi, fatto salvo gli usi professionali per le attività produttive e commerciali;
  • i prelievi di acqua dalla rete idrica sono consentiti esclusivamente per i normali usi domestici, zootecnici e industriali e comunque per tutte quelle attività regolarmente autorizzate per le quali necessiti l'uso di acqua potabile;
  • il riempimento delle piscine, sia pubbliche che private, nonché il rinnovo anche parziale dell'acqua, è consentito esclusivamente previo accordo con il gestore della rete di acquedotto;
  • sono esclusi dalle disposizioni dell'ordinanza i servizi pubblici di igiene urbana;

In caso di mancato rispetto delle disposizioni dell'ordinanza, fermo restando l’applicazione delle sanzioni penali ai sensi dell’art. 650 del C.P., si procederà ai sensi di Legge con l’applicazione delle sanzioni amministrative da € 25,00 ad € 500,00 da parte degli organi di vigilanza, secondo quanto disposto dall’articolo 7 bis del Decreto Legislativo 18.08.2000, n. 267.

Allegati

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

24-06-2022 12:06

Contenuti correlati

Collegamento
Incendi boschivi, da sabato 25 giugno scatta lo stato di grave pericolosità anche nella provincia di Bologna
Vietato accendere fuochi, proibiti gli abbruciamenti di residui vegetali, inasprite le sanzioni per chi non rispetta le regole (link al sito della Regione Emilia-Romagna)

Questa pagina ti è stata utile?