Salta al contenuto

Comunicazione dei dati catastali per utenze

Le aziende che gestiscono i servizi di acqua, luce, gas e telefonia hanno l'obbligo di richiedere agli intestatari dei relativi contratti i dati catastali dell'immobile in cui viene erogato il servizio.
Tale obbligo è stato previsto dalla Legge n. 311 del 30 dicembre 2004 (Finanziaria 2005) ed è stato esteso ai servizi di telefonia con la Legge n. 244 del 24 dicembre 2007 (legge finanziaria 2008).
La richiesta dei dati è motivata dalla necessità di verificare l'esistenza di eventuali immobili abusivi o di eventuali evasioni fiscali (es. contratti di affitto non dichiarati).

A chi si rivolge

La comunicazione deve essere effettuata dalla persona che sottoscrive il contratto di fornitura (intestatario del contratto) anche se diversa dal proprietario dell'immobile (per esempio un inquilino).

Accedere al servizio

Come si fa

La comunicazione va effettuata compilando e sottoscrivendo l'apposito modulo che viene inviato assieme alla fattura al domicilio dell'intestatario del contratto di fornitura.  

Quali dati vanno comunicati
Sul modulo vanno indicati:

-i dati anagrafici ed il codice fiscale di chi è intestatario del contratto;
-il comune amministrativo e il comune catastale (a San Lazzaro di Savena il comune catastale coincide con quello amministrativo e quindi non vi è necessità  di riportarlo);
-il codice catastale: per il Comune di San Lazzaro di Savena il codice è H945
l'indirizzo (via, piazza, civico, interno) per i fabbricati;
-i dati identificativi catastali: sezione, foglio, particella, subalterno; foglio e particella vanno sempre inseriti, il subalterno invece va inserito solo se l'unità  immobiliare è parte di un edificio.


In mancanza di tali dati bisogna indicare se l'immobile non è iscritto in Catasto, se non è  iscrivibile o se semplicemente non si dichiarano i dati.

Dove trovare i dati catastali

I dati catastali che bisogna indicare nel modulo possono essere reperiti dalla seguente
documentazione:  
certificato catastale aggiornato
rogito di acquisto
dichiarazione di successione atto pubblico di donazione
altri documenti (permesso di costruire, dichiarazione di inizio attività o dichiarazione Ici/Imu).

Chi non è in possesso della documentazione in elenco, può rivolgersi ai seguenti uffici:

Ufficio Provinciale dell'Agenzia del Territorio di Bologna , in P.zza Malpighi n. 11;

Ufficio Tributi del Comune di San Lazzaro di Savena, P.zza Bracci n. 1, negli orari di apertura al pubblico;

Caaf (centri di assistenza fiscale): ciascun Caaf fornisce i dati catastali ai propri utenti, che si avvalgono dei servizi di assistenza per la compilazione della dichiarazione Ici o della dichiarazione dei redditi (unico, 730, ecc.).

Solo per gli alloggi Erp (ossia di edilizia residenziale pubblica) del Comune di San Lazzaro di Savena, gli assegnatari possono rivolgersi, per ottenere i dati catastali, all' Ufficio Patrimonio , negli orari di apertura al pubblico.

Sanzioni per mancata comunicazione L'utente che non risponde e non invia i dati catastali all'azienda che li ha richiesti oppure invia dati inesatti rischia una sanzione da € 103 ad € 2.065.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

13-12-2021 12:12

Questa pagina ti è stata utile?