Salta al contenuto

Dichiarazione di nascita

La dichiarazione di nascita può essere fatta:

  • entro 3 giorni dalla nascita, presso la direzione sanitaria dell'ospedale o della casa di cura in cui è avvenuto il parto. Il direttore sanitario trasmette la dichiarazione all'Ufficiale dello Stato Civile del comune di residenza dei genitori per la trascrizione nei registri di stato civile;
  • entro 10 giorni, davanti all'Ufficiale dello Stato Civile del comune in cui è avvenuta la nascita;
  • entro 10 giorni, dai genitori, davanti all'Ufficiale dello Stato civile del comune di residenza.

Qualora i genitori risiedano in comuni diversi, la dichiarazione può essere resa innanzi all'Ufficiale dello Stato Civile del comune di residenza della madre, salvo diverso accordo tra i genitori.

Se i genitori sono coniugati tra loro la dichiarazione può essere resa da un solo genitore e, nei casi A e B, anche da persona che ha assistito al parto.

Se i genitori non sono coniugati tra loro occorre la presenza di entrambi o del solo genitore che lo riconosce.

Modalità di erogazione

Previo appuntamento al numero 051/6228222
Non è richiesta la presenza di testimoni.

A seguito della dichiarazione di nascita il Ministero delle Finanze, mediante connessione telematica con l'Anagrafe Comunale, attribuisce ai neonati il Codice fiscale e provvede ad inviare direttamente il tesserino magnetico agli interessati.

Scadenza

Se la dichiarazione di nascita è fatta dopo più di 10 giorni dalla nascita, è necessario indicare espressamente le ragioni del ritardo. Viene data in ogni caso segnalazione del ritardo al Procuratore della Repubblica.

Tempi di risposta

In tempo reale, previo appuntamento.

Costi

Nessun costo è previsto.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

13-12-2021 12:12

Questa pagina ti è stata utile?