Salta al contenuto

Dichiarazione di ospitalità

Chi ospita un cittadino extracomunitario, anche se minore, nella propria abitazione deve darne comunicazione entro 48 ore all'Autorità di Pubblica Sicurezza del luogo dove si trova l'immobile.

Lo stesso obbligo sussiste per chiunque cede la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani a cittadini extracomunitari.

In quest'ultimo caso oltre alla dichiarazione di ospitalità deve essere compiltata anche la comunicazione di cessione fabbricato.

Chi deve presentarla

La dichiarazione deve essere fatta dalla persona proprietaria dell'immobile o titolare del contratto di locazione compilando l'apposito modulo. Nella dichiarazione devono essere indicati :

  • le generalità del denunciante le generalità dello straniero gli estremi del passaporto o documento di identificazione dello staniero
  • l'esatta ubicazione dell'immobile ceduto o in cui la persona è alloggiata o ospitata
  • il titolo per il quale è dovuta la comunicazione

A chi va presentata

La dichiarazione di ospitalità va consegnata all'Autorità di Pubblica Sicurezza del luogo dove si trova l'immobile.

Nei Comuni dove non c'è la Questura o  un Commissariato di Polizia, l'Autorità competente a ricevere la dichiarazione è il Sindaco.

Modalità di consegna

La dichiarazione può essere presentata i 3 copie con una delle seguenti modalità:

In caso di invio per posta, fax, PEC o tramite altra persona va allegata fotocopia del documento di identità del sottoscrittore e della persona ospitata.

In caso di consegna allo sportello verrà impresso il timbro pervenuto su ciascuna copia e rilascia una copia al cittadino per ricevuta.

Termini di presentazione

La dichiarazione deve essere fatta entro 48 ore dall'inizio dell'ospitalità.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

31-03-2022 12:03

Questa pagina ti è stata utile?