Salta al contenuto

Rimborso Tributi Comunali

(anche relativamente ad annualità pregresse soggette a IUC-TASI-IMU ante L.160/19)

Il contribuente che paga somme non dovute può chiedere al Settore Entrate la restituzione degli importi di relativa competenza.

in base a quanto disposto dall'art. 20 del Regolamento Unico delle Entrate Comunali, non si rimborsano somme qualora l'ammontare complessivamente dovuto sia uguale o inferiore a €12.

Accedere al servizio

Come si fa

Il modello di rimborso debitamente compilato può essere consegnato con una delle seguenti modalità:

  • consegna allo Sportello per il Cittadino negli orari di apertura al pubblico
  • spedizione per posta, a mezzo raccomandata a.r., indirizzandola al Comune di San Lazzaro di Savena, Settore Entrate - Piazza Bracci 1 - 40068 San Lazzaro di Savena
  • via PEC all'indirizzo comune.sanlazzaro@cert.provincia.bo.it
  • via fax allo 051 622 8283

Il rimborso, su richiesta, può essere effettuato in uno dei seguenti modi:

  • rimessa diretta, somma in contanti da ritirare presso il tesoriere Unicredit
  • accredito su conto corrente intestato al richiedente
  • compensazione: le somme versate in eccedenza possono essere compensate con gli importi dovuti al Comune

Tempi e scadenze

Scadenza
Il contribuente può chidere il rimborso entro cinque anni dal giorno del versamento ovvero da quello in cui è stato accertato il diritto dalla restituzione

Tempi di risposta
Il funzionario responsabile, entro il termine massimo di 180 giorni dalla data di presentazione dell'istanza di rimborso, procede all'esame della pratica e notifica al richiedente l'accoglimento, totale o parziale, ovvero il diniego della domanda. Entro lo stesso termine deve essere emesso mandato di pagamento.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

04-01-2022 10:01

Questa pagina ti è stata utile?